Drop-In di Alessandria

Attivo dal febbraio 2018, il Drop-In gestito dall’Ancora ad Alessandria, vede una nuova equipe al fianco dei precedenti operatori del Ser.D. I servizi sono destinati a consumatori attivi di sostanze già utenti in carico ai SerD del DPD e ai consumatori “sommersi” anche appartenenti alla fascia di età giovane e giovanissima. Le attività di Drop-In propriamente dette si svolgono presso i locali di proprietà dell’ASL AL in via S. Caterina, 36, mentre l’attività di Outreach si svolge nel territorio provinciale urbano e suburbano della ASL AL, in base ad una mappa delle aree a rischio individuata sulla base di specifici criteri d’intervento. L’attività di limitazione dei rischi (progetto TRABALLO) si svolgerà presso i locali del divertimento presenti sul territorio dell’ASL AL e durante gli eventi ritenuti a rischio.

DROP IN Il Drop-In è, per definizione, un Centro di Accoglienza a Bassa Soglia che offre ospitalità esclusivamente diurna, in cui si coniugano i principali temi dell’attuale teoria di Riduzione del Danno operando in ottica di prevenzione e modificazione dei comportamenti a rischio. E’ un luogo in cui i consumatori possono trascorrere parte del loro tempo, le modalità di accesso prevedono un contatto informale con gli operatori, mediante la creazione di legami cosiddetti “deboli”, prevalentemente finalizzato ad un recupero ed un rafforzamento delle risorse personali dei frequentatori, attraverso la partecipazione alle diverse attività che offre la struttura.

OUTREACH L’attività di Outreach consiste nella possibilità di agganciare i consumatori “sommersi”, ossia coloro che non hanno accesso al servizio per vari motivi, dalla non conoscenza del servizio stesso al non possesso dei requisiti indispensabili per accedervi. L’Outreach unisce in sé la metodologia della prevenzione con gli strumenti propri della Riduzione del Danno per creare interventi precoci ed appropriati su uno specifico tema/problema.

TRABALLO Le attività del Progetto Traballo sono finalizzate alla limitazione dei rischi nei luoghi del divertimento notturno. E’ un attività di bassa soglia nell’ambito del policonsumo attuale, caratterizzato da nuovi usi e nuove modalità di consumo compatibili ed integrate nel tessuto sociale ed economico, tanto da non sentire il bisogno di esprimere una formale richiesta di aiuto. Le attività sono rivolte ad una popolazione di giovani consumatori (principalmente nella fascia di età fra i quindici ed i trenta anni), caratterizzata da un uso, talora anche importante, di sostanze genericamente inquadrabili come “eccitanti”, più che da una vera e propria dipendenza da una ben definita sostanza. Il tempo dedicato a questi comportamenti è caratteristicamente quello del fine settimana in generale quello del tempo libero.  Cannabis, ecstasy, amfetamine, alcool, ketamina e cocaina, sono le sostanze principali alle quali si fa riferimento in questo contesto e che sembrano caratterizzare i comportamenti di larga parte dei giovani contemporanei.


Hai bisogno di aiuto? Chiamaci!

Call Me

Pagina Facebook